Come vendere vino ai ristoranti e al settore Horeca

Come vendere vino ai ristoranti e al settore Horeca

Come vendere vino ai ristoranti di tutto il mondo per allargare il proprio giro d’affari?

È quello che si chiedono i produttori e i distributori di vino italiano sempre alla ricerca di nuove opportunità per aumentare il business anche oltre ai confini nazionali.

 

Proprio con l’obiettivo di vincere la concorrenza degli altri produttori, si sono sviluppate diverse strategie di marketing e studi su come vendere il vino sia in Italia che all’estero.

Il consumo di vino italiano, infatti, è aumentato anche a livello nazionale con consumatori sempre più attenti alla qualità e alle caratteristiche organolettiche del vino.

I produttori di vino, dai più piccoli ai più grandi, hanno come ambizione quello di conquistare sempre più il mercato italiano e di approdare in quei mercati internazionali in cui si importa vino italiano come gli USA.

 

Il primo passo che i produttori fanno sempre con maggiore successo è di mettere in vetrina i propri prodotti su piattaforme online come Italian Wine Lover.

Questo sito, con le sue 3000 etichette di 500 cantine, permette ai grossisti di vini italiani di acquistare vino online con tutti i vantaggi dell’e-commerce, tra cui offerte e spedizioni rapide e sicure.

 

Come vendere vino ai ristoranti: instaurare rapporti e costruire relazioni

Una delle chiavi di successo di un produttore di vino rispetto a un altro è il sapere come vendere vino ai ristoranti.

Un numero sempre più alto di produttori si affida a Wine Export Manager o a team di veri e propri esperti di marketing che hanno l’obiettivo di chiudere contratti di vendita in Italia e all’estero.

 

Gli aspetti che contraddistinguono un ottimo team di vendita sono molteplici, ma il primo è senza dubbio il feeling e il buon rapporto che si crea tra i diversi componenti.

È importante, ad esempio, che ci sia soddisfazione anche quando è un collega a chiudere un determinato affare, così come è fondamentale che ci sia aiuto e supporto tra i membri del team.

 

Oltre ai rapporti tra i colleghi del team di lavoro, è fondamentale instaurarne anche con i clienti come grossisti e distributori sempre più abituati a comprare vino online.

Per questo a ogni cliente deve essere seguito dall’elemento del gruppo di lavoro che ha più possibilità di entrare in sintonia per via della sua personalità e del suo carattere. 

L’obiettivo è quello di raggiungere una perfetta armonia con il cliente per proporgli i vini che esaudiscono le sue richieste e per migliorare ogni volta il rapporto di collaborazione e lavoro.

 

Come vendere vino al settore Horeca: qualità, quantità e competenze

Un altro aspetto da sottolineare su come vendere vino online (e non solo) ai ristoranti è quello della costante formazione professionale degli operatori.

Un esperto di vini che si occupa del marketing e della promozione di un determinato produttore deve essere sempre al corrente delle ultime strategie di marketing su come vendere vino all’estero.

Ogni esperto deve essere competente rispetto al tipo di vino da promuovere e vendere ai ristoratori, ma è importante anche il confronto con gli altri membri del team.

 

Un discorso che riguarda soprattutto i piccoli produttori di vino che lavorano da sempre più con i ristoratori che con la grande distribuzione.

Le restrizioni dovute alla Pandemia hanno però cambiato le carte in regola con i produttori di grandi marchi che sono approdati sugli scaffali dei supermercati o dei vino shop online.

 

I piccoli distributori, con la fine dei lockdown e la riapertura dei ristoranti, hanno ripreso i contatti con i ristoranti che però nel frattempo hanno avuto problemi economici anche gravi.

Proprio per questo il lavoro dei team di vendita, negli ultimi anni, assume un ruolo sempre più determinante per il successo di un vino rispetto a un altro.

 

Come vendere il vino: offrire un servizio completo

Il periodo di Pandemia ha costretto i produttori di vino e i distributori a studiare nuove strategie su come vendere il vino all’estero e farlo tornare protagonista nei ristoranti internazionali.

La chiave del successo dell’Export vini è di aver creato una vasta di prodotti adatti a ogni fascia di clientela per allargare quindi il bacino ristoratori interessati ai prodotti di un determinato marchio.

 

L’obiettivo è quello di poter lavorare sia con ristoranti di alto livello internazionale che con i pub che vogliono arricchire la loro carta.

Come vendere bottiglie di vino? Il consiglio è quindi quello di avere, all’interno del proprio catalogo, il più alto numero di vini adatti a tutte le fasce di prezzo, ma sempre con un occhio a qualità e competenza.

 

 

 
Marco Amato
Marco Amato

I have been with Bell Italia since 2017, today I am the Marketing Manager. I bring with me almost twenty years of experience as a commercial in the food and non-food sectors and a great passion for Made in Italy.

Ultimi Articoli