Ben Rye Donnafugata: un vino dolce amato in tutto il mondo

Ben Rye Donnafugata: un vino dolce amato in tutto il mondo

 

Un vino complesso ed elegante che sorprende tutti a tavola. Viene chiamato passito di pantelleria e in precedenza definito moscato passito di pantelleria, ha ottenuto la denominazione DOC nel 1971. Originario dell'isola di Pantelleria. Molto ben voluto nell'export di vini in tutto il mondo.

 

La produzione del Passito a Pantelleria risale a oltre duemila anni fa, quando nel 200 a.C. il generale cartaginese Magone descrive la produzione dell’oro di Pantelleria.

Il vino passito si ottiene da una vendemmia tardiva di uve appassite, ciò permette alla maturazione di fare uscire fuori tutto lo zucchero presente.

Le uve raccolte devono essere asciutte e sane, poi i grappoli vengono fatti appassire. L’appassimento viene fatto in modo naturale oppure in modo forzato tramite ventilazione facendo attenzione ad evitare le muffe. La fermentazione deve essere molto lenta e zuccherina per avere un prodotto finale dolce, inoltre è possibile eliminare i lieviti anche successivamente.

 

Tantissimi grossisti di vini italiani selezionano i migliori passiti per la vendita vino online per riempire le enoteche, supermercati e bar, siccome sono ottimi da gustare come vini di meditazione.

 

 Ben Rye Donnafugata: impossibile non apprezzarlo

 

Il passito Donnafugata Ben Rye ha un colore giallo con sfumature oro, al palato è cremoso, con un sapore di miele e anche note agrumate che lo rendono fresco, un corpo morbido e un finale dolce, le note fruttate e agrumate si sentono anche al naso. Il modo migliore per gustarlo freddo, alla temperatura di 10-12°C.

 

Un vino senz’altro dolce ottimo per accompagnare piccola e grande pasticceria e dolci con confettura di marmellata dolce o con agrumi. Ottimo anche con formaggi piccanti, inoltre è anche un vino di meditazione ossia da sorseggiare.

 

Passito di pantelleria ben rye: lo zibibbo che conquista

 

l Ben Ryé Donnafugata Passito di Pantelleria DOC è un vino complesso che sorprende per la lunghissima persistenza; ottenuto da uve Zibibbo, vitigno riconosciuto come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

 

Vitigno Zibibbo

Lo Zibibbo è un vitigno aromatico che appartiene alla famiglia dei Moscati, proviene dall’Egitto e si è inizialmente diffuso grazie ai Romani nel bacino del Mediterraneo. In seguito al dominio arabo di molte zone del sud d’Europa esso si è sempre più diffuso. Il nome Zibibbo in arabo significa uva secca o appassita, di cui gli arabi fanno grande uso.

 

Si presenta con grappoli grandi, piramidali e alati. Gli acini sono grandi e tondi con bucce spesse, di colore verde dorato. Hanno grande consistenza, polpa fragrante e dolce, molto aromatica. La vite dello Zibibbo ha buona vigoria e maturazione media. Si utilizzano forme di allevamento poco espanse con potatura corta.

 

 

Ben Ryé: storia di una cantina straordinaria

 

L’azienda nasce in Sicilia nel 1983 dall’iniziativa di una famiglia che ormai conta oltre 150 anni di esperienza nella produzione di vini eclettici di qualità. Giacomo Rallo e la moglie Gabriella, insieme ai figli Josè e Antonio, la guidano oggi sulla strada dell’innovazione e del miglioramento sempre nel rispetto del territorio.

Il nome Donnafugata, "donna in fuga", si riferisce alla regina Maria Carolina d'Asburgo-Lorena, ai tempi moglie di Ferdinando IV di Borbone.

Durante i primi anni del 1800, la donna fuggì da Napoli per salvarsi dalle truppe di Napoleone e si rifugiò in Sicilia, più precisamente proprio in alcune di quelle terre dove oggi sorgono i vigneti dell'azienda. La regina fu accolta presso i possedimenti di campagna del Principe di Salina.

Il nome Donnafugata nasce dal libro “il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il primo a citare così l’evento.

La storia di Donnafugata ha origini ben più antiche: l’avventura nel mondo del vino inizia nelle storiche cantine della famiglia Rallo a Marsala nel 1851 e nelle vigne di Contessa Entellina, ad occidente, oggi meta degli appassionati di vino, che raggiungono la tenuta Donnafugata da tutta Italia.

 

Oggi Donnafugata ha 410 ettari di vigneto, localizzati a Contessa Entellina, a Pantelleria, a Vittoria ed Etna.

 

I vini Donnafugata è possibile trovarli sui vino shop online, come Marchesi Antinori Tenuta Guado Al Tasso Il Bruciato Bolgheri Rosso Doc, entrambi sono due vini italiani molto conosciuti all’estero.

 
Marco Amato
Marco Amato

I have been with Bell Italia since 2017, today I am the Marketing Manager. I bring with me almost twenty years of experience as a commercial in the food and non-food sectors and a great passion for Made in Italy.

Ultimi Articoli