Il Bruciato Bolgheri: una tentazione tutta toscana

Il Bruciato Bolgheri: una tentazione tutta toscana

 

Marchesi Antinori Tenuta Guado Al Tasso Il Bruciato Bolgheri Rosso Doc nasce nel 2002, uno dei più recenti della tenuta ed è stato capace di raccontare il terroir unico di Bolgheri.

 

La tenuta possiede numerosi vitigni sono composti prevalentemente con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Cabernet Franc, Petit Verdot e Vermentino.

 

Uno dei più venduti dai grossisti di vini italiani, è possibile trovarlo anche sui portali di  vino shop online.

 

Il Bruciato Bolgheri: caratteristiche inconfondibili

 

Questo vino presenta un colore rosso rubino intenso. Al naso è intenso con note di ribes, mora con note di vaniglia e spezie dolci. Al palato è armonico, il retrogusto fruttato a predominare insieme alle note di vaniglia.

 

Bolgheri il Bruciato: vitigni e passione

Il Bolgheri rosso doc bruciato è una composizione di diversi vitigni, perlopiù cabernet sauvignon, al naso sembra somigliare al Livio Felluga pinot grigio colli orientali del Friuli.

 

Cabernet Sauvignon                            

 

Cabernet Sauvignon è un vitigno internazionale a bacca rossa, originario della zona di Bordeaux in Francia, invece in Italia lo troviamo in Toscana da inizio anni 70. Se resta a contatto con la buccia per poco tempo darà vita ad un vino leggero, se invece resta per parecchio tempo darà vita ad un vino complesso che diventerà ben strutturato se affinato in legno. Regala un vino di rosso rubino, con un sapore fruttato e caldo e un aroma fruttato con note minerali.

 

Merlot

Un vitigno a bacca nera proveniente dalla Francia, insieme allo Chardonnay è uno dei vitigni definiti internazionali. Uno anche dei più antichi, risale al 700, in Italia è possibile trovarlo in Veneto, in Emilia Romagna, in Friuli e in Trentino. Apprezzato molto anche dal mercato export vini.

 

 

Cabernet Franc        

Vitigno a bacca nera presente perlopiù nel Nord Italia ed è diffuso anche nel Nord America, in Australia e Nuova Zelanda. Da vita a vini facili da riconoscere con note affumicate miste a pepe. Presenta un aroma fruttato e tannico. Dà vita a vini eleganti con un aroma persistente di frutta e al palato risulta morbido e vellutato.

 

Syrah                                      

Un vitigno a bacca nera diffuso in tutto il mondo, anche se la provenienza deriva dal mediterraneo. Al naso presenta un mix di note fruttate e speziate. In Italia sicuramente è prevalentemente presente in Sicilia e da vita anche al Nero d’Avola, poi è possibile trovarlo in Toscana, Lazio, Puglia e Piemonte.

 

Petit Verdot   

Il vitigno Petit verdot è originario della zona di Bordeaux. In Italia troviamo un vitigno eccellente in Toscana ma anche in Lazio. Conferisce ai vini un colore rubino intenso ed ha un sapore fruttato e altrettanto un aroma fruttato con note floreali, risulta intenso e con un finale lungo. Da il suo meglio nelle lunghe fermentazioni.              

 

Antinori Bolgheri il Bruciato: ecco come abbinarlo alla perfezione

 

Per abbinare il Bolgheri alla perfezione è possibile mangiare piatti di carne arrosto come vitello e agnello oppure piatti di selvaggina come cinghiale e anatra ad esempio. Ottimo da abbinare con piatti della cucina toscana e bolognese come tagliatelle e pici e anche formaggi non troppo stagionati. Ottimo anche con la polenta.

 

Tenuta Guado Al Tasso: dal 1200 a oggi

 

La Tenuta Guado al Tasso ha una storia molto antica, faceva parte delle terre feudali. Era già circa 4.048 ettari lungo circa 7 km di costa, che appartenevano alla famiglia Della Gherardesca. Negli anni '30 la terra fu ereditata da Carlotta della Gherardesca Antinori, madre di Piero Antinori, e da sua sorella.

 

Nella tenuta si trovavano sette castelli, di cui quattro sono ancora eretti, e 86 torri d'avvistamento, costruite 1000 anni orsono per proteggere quelle terre dagli invasori Saraceni provenienti dalle coste dell'Africa. La Tenuta Guado al Tasso si trova sulla costa toscana, in Maremma, 96 km a sud-ovest di Firenze. Si estende su colline verdi vicino all'antico borgo di Bolgheri fino al mare.

 

La superficie della tenuta è di oltre 1.000 ettari di cui 300 piantati a vigne. Il restante è coltivato a grano, girasoli e ulivi.

 

La storia della cantina è molto recente, risale al 1995 e vanta di una fama internazionale, è possibile trovare i loro vini anche sul vino shop online

I vigneti godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze mitigano il caldo estivo e i rigori dell’inverno, puliscono il cielo e tengono alto l’indice di insolazione

Negli ultimi anni grazie alla vendita vino online è uno dei vini più conosciuti al mondo e il prezzo di bruciato Bolgheri non è nemmeno altissimo essendo un vino di qualità.

 
Marco Amato
Marco Amato

I have been with Bell Italia since 2017, today I am the Marketing Manager. I bring with me almost twenty years of experience as a commercial in the food and non-food sectors and a great passion for Made in Italy.

Ultimi Articoli